Ripiena

Una donna di 22 anni viene portata all'attenzione del medico dal proprio ragazzo, il quale l'ha vista autoindursi il vomito dopo un pasto.

L'anamnesi rivela che la paziente preferisce consumare piccoli pasti, che talvolta salta completamente i pasti e che circa due volte a settimana fa delle grandi abbuffate, di cui successivamente si pente.

La paziente inoltre si allena ossessivamente in palestra per ore ed evita di uscire con gli amici o di andare alle feste poiché preferisce evitare il cibo "non salutare", in quanto teme di diventare obesa.

Questi sintomi sono iniziati 9 anni prima, quando era in sovrappeso e non soddisfatta del proprio aspetto fisico.

Successivamente in pochi mesi la paziente ha perso circa 12 kg ed è tornata normopeso, ma ha continuato con il suddetto comportamento, perché non si sentiva abbastanza "magra".

L'anamnesi patologica non è di rilievo, i cicli mestruali sono regolari e si presentano a intervalli di 28 giorni. L'anamnesi familiare è positiva solo per la presenza di disturbo depressivo nella nonna paterna.

Beve occasionalmente, non fuma, né fa uso di droghe.

Seleziona le Indagini Appropriate
Emocromo Completo

Eseguito

Globuli Bianchi: 6.200/mm3 (4.000-11.000)
Emoglobina: 12,3 g/dL (11-18)
Piastrine: 200.000/mm3 (150.000-400.000)
Profilo tiroideo

Eseguito

TSH: 1,8 mIU/L (0,4 - 4,0)
fT3: 151 ng/dL (100 - 200)
fT4: 6,2 μg/dL (4,5 - 11,2)
Profilo metabolico

Eseguito

Na+, K+, Cl-, Mg++ sierici: entro il range di normalità.
Azoto ureico e Creatininemia: entro il range di normalità.
Profilo epatico: assenza di anormalità.
Inventario per la Depressione di Beck

Eseguito

Il punteggio ricavato attraverso l'inventario per la depressione di Beck è 6/63 (non depressa).

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Fluoxetina
Terapia Cognitivo Comportamentale
Ematinici
Antiemetici