Ingrandito

Una donna di 20 anni riferisce un rapido aumento in volume della tiroide negli ultimi sei mesi. Non c'è storia di febbre, perdita di peso, disfagia, raucedine o problemi oculari.

L'anamnesi medica e chirurgica non sono rilevanti, mentre quella familiare è significativa per la diagnosi nella madre di 48 anni di un carcinoma midollare della tiroide appena due settimane prima.

La paziente beve solo occasionalmente e non ha mai fumato. Un emocromo completo e i test di funzionalità tiroidea sono normali.

Seleziona le Indagini Appropriate
Ecografia tiroidea + agoaspirato

Eseguito

L'ecografia rivela un nodulo ipoecogeno solitario di 2 x 3 cm, con multiple microcalcificazioni. Le paratiroidi sono normali e non vi sono segni di coinvolgimento dei linfonodi regionali o del mediastino.
L'esame citologico dell'aspirato mostra nidi di cellule poliedriche eosinofile, disposte perifericamente a palizzata in uno stroma fibrovascolare, con immunoistochimica positiva per calcitonina.
Calcitonina sierica

Eseguito

Calcitonina sierica: 310 ng/L (<10)
Metanefrine urinarie

Eseguito

Metanefrine: 0,71 mg/24h (<1,3)
Normetanefrine: 26 μg/24h (15-80)
TC torace e addome

Eseguito

La TC non mostra diffusione locoregionale, né metastasi a distanza ai polmoni o al fegato. Entrambe le ghiandole surrenali appaiono normali.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Test genetico
Tiroidectomia totale
Radioterapia a fasci esterni
Dissezione linfonodale