Elevata

Un uomo di 41 anni lamenta da 3 mesi una riduzione della libido, associata a facile affaticabilità.

Al momento di un ulteriore accertamento, l'uomo riferisce di aver sofferto di disfunzione erettile durante lo stesso periodo. Per il resto, il paziente è in buona salute e nega mal di testa o disturbi della vista.

La sua anamnesi è muta e non assume alcun farmaco. Non c'è storia di esposizione a radiazioni. Beve alcolici soltanto in occasioni sociali, non ha mai fumato né fatto uso di droghe.

Un mese fa, durante un controllo di routine, l'emoglobina glicata (HbA1c) e il profilo lipidico erano entrambi nella norma. L'emocromo completo ha evidenziato normali livelli di emoglobina (12,9 g/dL).

Seleziona le Indagini Appropriate
Profilo endocrino

Eseguito

TSH: 2,17 mIU/L (0,4 - 4,5)
Prolattina: 210 ng/mL (2 - 18)
Testosterone: 161 ng/dL (249-836)
Cortisolo, FSH, LH: nella norma
Test di soppressione del GH: nella norma
Profilo epatico e renale

Eseguito

AST: 35 U/L (10 - 40)
ALT: 14 U/L (7 - 56)
ALP: 62 U/L (45 - 115)
GGT: 17 U/L (9 - 48)
Albumina: 4,3 g/dL (3,5 - 5,0)
Creatinina sierica: 0,9 mg/dL (0,6 - 1,2)
BUN: 15 mg/dL (7 - 20)
RM dell'encefalo con gadolinio

Eseguito

La risonanza magnetica con contrasto rivela la presenza di una massa sellare di dimensioni 5mmx8mm, suggestiva di microadenoma ipofisario.
Cavernosografia con TC

Eseguito

La cavernosografia non mostra alcuna perdita nel sistema venoso del pene.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Cabergolina
Temozolomide
Bromocriptina
Resezione transfenoidale