Debole

Dopo essere caduta e non essere stata più in grado di rialzarsi, una donna di 62 anni viene portata in ospedale. La paziente riferisce una debolezza insidiosa e progressiva degli arti superiori e inferiori che perdura da un mese, in assenza di altri sintomi.

Dieci anni prima le è stato diagnosticato un cancro vulvare in stadio 3, trattato con vulvectomia radicale, asportazione bilaterale dei linfonodi inguinali, radioterapia e chemioterapia. Da allora non vi è stata evidenza di recidiva.

Il pannello elettrolitico e gli esami emocromocitometrico, delle urine e di funzionalità renale sono normali.

Seleziona le Indagini Appropriate
CPK

Eseguito

La CPK è 3056 U/L (valore normale: < 200)
ENG, EMG, biopsia muscolare

Eseguito

Elettroneurografia: pattern miopatico.
EMG: potenziali di fibrillazione compatibili con una miopatia infiammatoria.
Biopsia muscolare: presenza di cellule mononucleate nel contesto dell'endomisio e di fibre muscolari atrofiche. Assenza di corpi inclusi o di vasculite.
TC total body

Eseguito

Alla TC total body non vi è evidenza di linfoadenopatia o di masse anormali suggestive di metastasi.
Marker tumorali

Eseguito

I livelli di tutti i marker tumorali sono normali.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Corticosteroidi
Profilassi per TVP
Fisioterapia
Immunoglobuline endovena immediate