Bloccato

Una donna di 52 anni si presenta riferendo di soffrire di costipazione da 3 anni. Ha provato, senza successo, a seguire una dieta ricca di fibre, a bere grandi quantità d'acqua e ad assumere un gran numero di lassativi da banco.

Riferisce di doversi sforzare eccessivamente e di avvertire, al termine di ogni defecazione, una sensazione di evacuazione incompleta, anche nelle rare occasioni in cui le feci sono morbide. Qualche volta deve ricorrere allo svuotamento manuale.

L'anamnesi medica, chirurgica e familiare non è rilevante. Ha tre figli, tutti nati con parto vaginale, mentre la menopausa è iniziata 4 anni fa. Non è in terapia ormonale sostitutiva.

Beve solo in contesti sociali, non fuma e attualmente non assume farmaci.

Seleziona le Indagini Appropriate
Profilo metabolico

Eseguito

Na+, K+, Mg++ e Ca++ sierici: nella norma
Urea plasmatica, creatinina sierica: nella norma
Glicemia a digiuno: normale
Profilo tiroideo

Eseguito

TSH: 2,9 mU/L (0,4- 4,5)
fT4: 16,1 pmol/L (9- 25)
fT3: 5,6 pmol/L (3,5- 7,8)
Manometria anorettale

Eseguito

C'è un incremento paradosso della pressione dello sfintere anale durante il tentativo di evacuazione. La forza di espulsione è normale e adeguata. Il palloncino non è stato espulso. Il riflesso inibitorio retto-anale è presente.
Colonscopia

Eseguito

La colonscopia non rivela anomalie.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Biofeedback
Sigmoidectomia
Diversione fecale
Miectomia anorettale