Celato

Una donna di 42 anni si presenta con oligomenorrea da due anni; durante lo stesso periodo ha preso 30 kg di peso corporeo, nonostante la sua dieta non sia cambiata.

L'anamnesi è positiva per diabete di tipo 2, ipertensione e dislipidemia da tre anni; nonostante inizialmente siano state ben controllate, esse sono peggiorate nell'ultimo anno. Attualmente la paziente assume metformina, gliclazide, telmisartan e rosuvastatina.

L'anamnesi familiare è significativa per la presenza della sindrome dell'ovaio policistico in una sorella. La paziente beve solo occasionalmente e non fuma.

L'esame emocromocitometrico completo è normale, così come gli elettroliti, il profilo renale e quello epatico. Anche il profilo tiroideo, i livelli sierici di FSH, LH, testosterone e ormone della crescita sono normali.

Seleziona le Indagini Appropriate
DST a basse dosi

Eseguito

Cortisolemia dopo desametasone: 170 nmol/L (<50)

Il test viene ripetuto; il nuovo valore è 155 nmol/L
Cortisolo libero urinario nelle 24 ore

Eseguito

Cortisolo libero urinario nelle 24 ore: 210 nmol/24h (55-250)

Il test viene ripetuto; il nuovo valore è 180 nmol/24h
ACTH al mattino

Eseguito

Livelli di ACTH: 4 pg/mL (9-52)
RMN torace e addome

Eseguito

L'RMN rivela una massa omogenea e ipodensa di 5.1 x 3.7 cm nella porzione superiore del surrene di sinistra. Non sono state individuate altre anormalità.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Surrenectomia laparoscopica
Analoghi della somatostatina
Interruzione metformina
Sibutramina