Disseminata

Una donna di 37 anni alla 30° settimana della sua prima gravidanza si presenta con un forte dolore addominale e un sanguinamento vaginale profuso da 45 minuti.

La progressione della gravidanza è stata fino ad ora nella norma. Non ci sono precedenti di predisposizione al sanguinamento né nella sua storia clinica né in quella familiare e la sua anamnesi non è degna di nota.

Il tracciato cardiotocografico (CTG) mostra una frequenza cardiaca al baseline di 170 bpm e 6 contrazioni uterine in 10 minuti. Non si notano decelerazioni.

L'ecografia evidenzia una placenta parzialmente distaccata nella porzione anteriore, con un'emorragia intra-placentare.

Seleziona le Indagini Appropriate
Esami Ematochimici

Eseguito

GB: 11.600/mm3 (4.000-11.000)
N: 76% (50-70)
L: 21% (20-40)
Hb: 7,4 g/dL (11,5-17,5)
Hct: 22,2% (36-44)
Plt: 42.000/mm3 (150.000-400.000)
Determinazione del gruppo sanguigno e prove di compatibilità crociata

Eseguito

Gruppo: 0 positivo
4 unità di sangue compatibile
Profilo della Coagulazione

Eseguito

aPTT: 93 secondi (30-40)
PT: 40 secondi (10-12)
Fibrinogeno: 146 mg/dL (373- 619 nel 3° trimestre)
Esame quantitativo del D-Dimero

Eseguito

D-Dimero: 8805 ng/mL (≤ 250)

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Parto in urgenza
Trasfusione di sangue
Corticosteroidi
Proteina C ricombinante