Vomito Sanguinolento

Un uomo di 55 anni con cirrosi terminale secondaria ad alcolismo si presenta circa 30 minuti dopo aver vomitato un grande quantitativo di sangue rosso vivo. Questo è il suo primo episodio.

Un'endoscopia effettuata circa un anno fa aveva rivelato varici esofagee di grado IV, che erano state trattate tramite legatura. Da allora è in terapia orale con propranololo.

L'anamnesi medica e chirurgica sono per il resto irrilevanti. Ha continuato a consumare mezza bottiglia di whiskey al giorno, contro il consiglio del medico.

Seleziona le Indagini Appropriate
Emocromo completo

Eseguito

WBC: 12.000 U/mm3 (5.000 - 11.000)
Hb: 10,2 g/dL (12 - 16)
HCT: 30% (40 - 52)
PLT: 89.000 U/mm3 (150.000 - 400.000)
Profilo della Coagulazione

Eseguito

INR: 1,9 (0,9-1,1)
aPTT: 40 s (normale)
TT: 15 s (normale)
Ecografia addominale

Eseguito

L'ultrasonografia è suggestiva di epatopatia parenchimale. È presente una raccolta di fluido libero di moderata quantità.
Profilo di funzionalità epatica

Eseguito

AST: 250 IU/L (9-51)
ALT: 135 IU/L (13-40)
ALP: 319 IU/L (34-122)
Bilirubina totale: 3,2 mg/dL (0,1-1,1)
Albumina: 2,4 g/dL (3,5-5,5)

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Endoscopia urgente
Profilassi antibiotica
Octreotide
Trasfusione di emazie concentrate