Battito Improvviso

Un uomo di 42 anni si presenta dopo un episodio di palpitazioni rapide e regolari della durata di circa 30 minuti. Riferisce anche di aver provato debolezza ed una sensazione di morte imminente. Non ha avuto dolore toracico.

Il team di paramedici ha riscontrato un ECG anomalo ed ha effettuato una cardioversione elettrica.

La sua anamnesi medica, farmacologica e familiare è priva di nota. L'emocromo, gli elettroliti, la funzione renale ed epatica ed il profilo degli ormoni tiroidei sono nella norma.

Seleziona le Indagini Appropriate
ECG originale

Eseguito

L'ECG ottenuto durante il trasporto all'ospedale mostra una tachicardia a QRS largo con battiti di fusione e di cattura.
ECG a riposo

Eseguito

L'ECG a riposo mostra sovraslivellimento discendente del segmento ST ed inversione dell'onda T nelle derivazioni da V1 a V3.
Enzimi Cardiaci

Eseguito

Troponina-I: 1,0 ng/l (normale < 0,4 ng/l)
CPK-MB: 150 IU/l (normale < 5 IU/l)
Ecocardiogramma

Eseguito

Non si notano difetti strutturali o valvolari, e non sono presente anomalie della cinesi di parete. L'origine delle arterie coronarie è normale. La frazione di eiezione ventricolare sinistra è del 64%.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Digossina
Amiodarone
Beta-bloccanti
Posizionamento defibrillatore automatico impiantabile