Esplosiva

Un uomo di 35 anni si presenta lamentando diarrea acquosa e nausea da 4 settimane.

In questo periodo le sue evacuazioni giornaliere sono aumentate da 1 al giorno fino a 4-6 al giorno, con emissione di feci maleodoranti e poco formate associate a sensazione di urgenza e dolore addominale crampiforme.

Il paziente ha perso 8 chili in questo periodo.

I sintomi sono iniziati circa una settimana dopo una vacanza in Turchia, dove il paziente ha campeggiato ed ha bevuto l'acqua di una sorgente naturale.

L'anamnesi medico-chirurgica è negativa ma l'anamnesi familiare è rilevante per una sorella affetta da celiachia.

Seleziona le Indagini Appropriate
Esame microscopico delle feci

Eseguito

L'esame delle feci fresche per la ricerca di leucociti, eritrociti e trofozoiti è negativo.
L'esame delle feci fissate per la ricerca di parassiti enterici è negativo.
L'esame di routine per i parassiti enterici è negativo.
Colture delle feci con immunoassay

Eseguito

Positivo per Giardia.
Negativo per i batteri comuni e per gli antigeni di rotavirus/adenovirus e di Clostridium Difficile.
Non si evidenzia al test con immunocromatografia a flusso laterale (Lateral Flow Test, LFT) l'antigene del Cryptosporidium.
Sierologia per gli anticorpi del glutine

Eseguito

EMA (anticorpi IgA anti-endomisio): negativi
AGA (anticorpi IgA anti-gliadina): negativi
tTGA (anticorpi IgA anti-transglutaminasi tissutale): negativi
Endoscopia con biopsia duodenale

Eseguito

Non si notano segni macroscopici suggestivi di malattia celiaca.
Le biopsie indicano una parziale atrofia dei villi.
Non si notano iperplasia delle cripte o linfocitosi intraepiteliale.
Presente fitta colonizzazione da parte di G. lamblia.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Metronidazolo
Dieta senza glutine
Educazione alle norme di igiene
Isolamento