Rigonfio 2

Un ragazzo di 27 anni presenta da 2 mesi addominalgia al quadrante inferiore destro e scariche intermittenti di feci frammiste a sangue parzialmente digerito.

Il dolore addominale è di tipo colico e di durata variabile ad ogni attacco, con risoluzione spontanea. L'alvo non ha subito variazioni.

Nello stesso arco di tempo ha perso 3 kg, ma non è anoressico.

La sua storia chirurgica non è significativa, mentre la sua storia medica è significativa per un episodio di mononucleosi infettiva (febbre ghiandolare) risalente a 2 anni fa. La storia familiare è significativa solo per un cancro dell'endometrio diagnosticato alla madre quando aveva 40 anni.

Non assume farmaci. Beve solo in occasioni conviviali e nega di fumare. Viene eseguito un emocromo completo, che risulta entro i parametri di norma.

Seleziona le Indagini Appropriate
Colonscopia

Eseguito

È presente una grossa massa ileo-cecale di consistenza friabile, che misura 4,2 x 4,1 cm; le biopsie rivelano un diffuso infiltrato linfoide nella lamina propria, mostrando cellule di medie dimensioni leggermente pleomorfe con grandi nucleoli basofili centrali, vacuoli citoplasmatici e vivace attività mitotica.

Dal punto di vista immunoistochimico, l'infiltrato linfoide è positivo per CD45, CD20, CD10 e Bcl-6, compatibile con un linfoma non-Hodgkin a cellule B di alto grado. Le cellule sono negative per CD3, CD5, Bcl-2 e TdT. L'indice di proliferazione Ki-67 è positivo in tutte le cellule tumorali.

Analisi citogenetiche del'infiltrato linfoide rivelano una traslocazione(8;14) che coinvolge i geni di c-Myc e di IgH sui rispettivi cromosomi.
TC addome

Eseguito

È presente una massa all'intestino cieco di 4,2 x 4,1 cm con piccoli linfonodi adiacenti, il maggiore dei quali misura 1,4 x 0,6 cm. Non si osservano altre anomalie.
Biopsia osteomidollare

Eseguito

La biopsia osteomidollare appare completamente normale.
Analisi liquorale

Eseguito

L'analisi del liquor cefalorachidiano risulta completamente normale.

Seleziona i Trattamenti Appropriati
Chemioterapia e.v.
Emotrasfusione
Terapia con anticorpi monoclonali
Chemioterapia intratecale